Riflessione in pillole

Proviamo a parlare d’infanzia in questo tempo sospeso che ci vede tutti coinvolti in un FERMO e Blocco di ogni attività.
Il gioco però non si è fermato… anzi!!!
Il gioco non si è fermato nelle vostre case, si sono organizzati giochi e passatempi che non immaginavamo potessero sfiorare le nostre fantasie di genitori, e abbiamo inventato il tempo dimenticato da tanto per stare con i nostri bambini.
Per i più piccoli forse il tempo a casa è stata una sorpresa bellissima trovata in un Uovo di Pasqua anticipato, rimanere a casa anche con tutti e due i genitori è stato un vero regalo.
Noi di Stradora Education proviamo da adesso a raccontarvi qualcosa di nuovo da sperimentare a casa e proporvi libri da leggere che potete raccontare ai vostri bambini.
Ma alcune riflessioni dopo così tante settimane di quarantena ci portano a raccogliere alcune idee per la ripartenza.
Una ripartenza che potrà essere solo diversa, cambiamenti che devono e possono essere un miglioramento, di spazi e tempi più distesi e rallentati, per accogliere meglio le nostre richieste e quelle dei nostri bambini.
Il tempo sospeso non può passare inosservato, noi dovremo fare i conti con questa diversa condizione di vita e non possiamo e no dobbiamo dimenticarla perché ci servirà per cambiare e ricominciare.
In questi ultimi giorni, qualcuno si è accorto che ci sono anche loro: i bambini piccoli, i bambini più grandi e gli adolescenti.
“i bambini soffrono perché hanno bisogno di giocare e credo sia giusto ricominciare da loro, questo lo dice il Commissario alla Salute Dott. Venturi della Regione Emilia Romagna
La Ministra Elena Bonetti per la famiglia e Pari Opportunità in un articolo di giovedì 16 aprile dice “ i Nostri figli hanno diritto di giocare , apriamo parchi a turni e iniziamo a farli giocare all’aperto .
Noi, come tanti altri pedagogisti e psicologi consigliamo di fare in fretta a ripensare a una RI-partenza , i bambini e glia adolescenti hanno diritto di riconquistare i luoghi di gioco, di movimento e di aria, ma non ultimo riconquistare la scuola .
E’ necessario predisporre al meglio per quando sarà possibile riaprire.
RiCominciare e cambiare modo di iniziare, queste le chiavi per la porta di apertura.